• Cosa si conosce dell’argomento
    È ormai risaputo della stretta correlazione tra la salute dell’ospite e il suo microbiota intestinale, e di quanto quest’ultimo sia fortemente influenzato dalla composizione del cibo. A tutt’oggi è anche piuttosto affermato l’utilizzo delle erbe cinesi come additivi naturali nella dieta del bestiame.

  • Cosa aggiunge questa ricerca
    L’influenza degli additivi naturali provenienti dalla polvere di tè verde e delle foglie di gelso sul microbiota intestinale dei polli è stata indagata a fondo in questo studio, attraverso tecniche di sequenziamento dell’RNA ribosomale 16S. L’aggiunta alla dieta di polvere di foglie di gelso aumenta l’abbondanza relativa di Bacteroides, Prevotella e Megamonas, mentre l’aggiunta alla dieta di polvere di tè verde aumenta l’abbondanza relativa del microrganismo potenzialmente patogeno Gallibacterium.

  • Conclusioni
    La polvere proveniente dal tè verde e dalle foglie di gelso influenza molto il microbiota intestinale dei polli, cambiandone la composizione. Diventa, quindi, di estrema importanza esaminare e valutare gli effetti di queste erbe cinesi sulla salute degli animali prima di introdurle come additivi alimentari nelle diete.



Uno studio recentemente pubblicato su
BMC Veterinary Research e coordinato da Yuan Chen e i colleghi della School of Life Science, Huizhou University, in Cina, ha dimostrato che gli additivi di origine naturale, provenienti da estratti di erbe cinesi, in particolare foglie di tè verde e gelso, influenzano profondamente il microbiota intestinale dei polli e ne cambiano la composizione.

Microbiota intestinale, salute dell’ospite e stato patologico sono strettamente dipendenti  tra di loro. Negli ultimi anni è stato dimostrato molto bene quanto il microbiota intestinale degli animali sia influenzato dalla dieta. Nella produzione del pollame, le erbe cinesi sono state introdotte come additivi alimentari in alternativa agli antibiotici: la polvere proveniente dal tè verde, per esempio, possiede proprietà anti microbiche, mentre la polvere proveniente dalle foglie di gelso possiede proprietà terapeutiche, un vero e proprio “rimedio della nonna”.

Diversità microbica dell’intestino dei polli

I campioni di questo studio sono stati divisi in tre gruppi: A) animali alimentati con dieta base addizionata di estratto di tè verde; B) animali alimentati con dieta base addizionata con estratti di gelso; C) animali alimentati con dieta base, che agiscono come campione di controllo. Tra tutti i campioni analizzati, le famiglie batteriche maggiormente presenti sono state Firmicutes, Proteobacteria, Bacteroidetes, Actinobacteria, Synergistetes, Cyanobacteria, Tenericutes, Euryarchaeota, Chloroflexi, Acidobacteria, Spirochaetes, Crenarchaeota e Planctonmycetes. La diversità alfa di Bacteroidetes e Proteobacteria cambia parecchio se si confrontano i tre gruppi tra di loro. Per i primi si osserva un significativo aumento nel gruppo B rispetto al gruppo C, mentre per i secondi si osserva una diminuzione significativa nel gruppo C se confrontato con il gruppo A. Inoltre, i Tenericutes sono stati ritrovati solo nel gruppo A. Questi risultati dimostrano quindi che la diversità alfa del microbiota intestinale dei polli è profondamente influenzata dall’aggiunta di estratti naturali alla dieta.

Differenza di composizione del microbiota dell’intestino dei polli

Analisi statistiche avanzate hanno dimostrato che l’aggiunta di diversi estratti naturali alla dieta dei polli influenza la distribuzione del microbiota intestinale in maniera diversa tra i diversi gruppi analizzati, così come succede per la diversità alfa. Per esempio, le famiglie microbiche che aumentano significativamente nel gruppo B sono Porphyromonadaceae, Lachnospiraceae e Veillonellaceae, mentre l’abbondanza relativa di Clostridiaceae nel gruppo A e quella di Micrococcaceae e Lactobacillaceae nel gruppo C aumentano significativamente.

Effetto della polvere di tè verde sul microbiota intestinale del pollo

Una recente ricerca ha dimostrato che nell’intestino dei polli abitano trilioni di microrganismi. Tra questi i “top four” sono Firmicutes, Actinobacteria, Proteobacteria e Bacteroidetes. Anche il presente studio ha dimostrato la stessa cosa, rivelando gli stessi microrganismi “top four” nell’intestino dei polli provenienti da gruppi di studio diversi. E’ risaputo che i microrganismi aiutano l’ospite sia nel processo digestivo di alcuni alimenti che nella loro bioconversione, e quindi squilibri nella flora intestinale portano a disturbi di salute proprio negli ospiti. Il tè verde, con le sue proprietà benefiche, sta iniziando a essere sempre più frequentemente introdotto come additivo nelle diete. La sua aggiunta all’alimentazione influenza la diversità batterica, promuovendo la presenza  di alcuni batteri Gram-negativi, come i Proteobacteria, spesso considerati patogeni.

Effetto della polvere delle foglie di gelso sul microbiota intestinale del pollo

Anticamente alcune formulazioni mediche cinesi includevano già la polvere delle foglie di gelso in quanto esse possiedono un’attività antiossidante e buone proprietà nutrizionali. Gli autori hanno dimostrato che l’utilizzo della polvere delle foglie di gelso come additivo alimentare può alterare la composizione batterica dell’intestino dei polli, promuovendo la presenza di Bacteroidetes, Bacteroides, Prevotella e Megamonas. Bacteroidetes, per esempio, è una famiglia composta da tre classi di batteri Gram-negativi, ampiamente ritrovati di norma nell’ambiente, inclusi pelle e intestino animale. I membri di questa famiglia offrono all’ospite la loro capacità di raccogliere energie dagli alimenti attraverso la fermentazione di polisaccaridi altrimenti indigeribili. Megamonas, invece, della famiglia dei Firmicutes, aiuta a eliminare l’idrogeno nei polli giovani attraverso la produzione di SCFAs. In questo lavoro, Chen e i suoi colleghi  hanno dimostrato che l’utilizzo di polvere proveniente dalle foglie di gelso provoca un aumento dell’abbondanza di Bacteroides, Prevotella e Megamonas nell’intestino del pollo.

In conclusione, aggiungendo alla dieta dei polli additivi naturali, come polvere di tè verde e di foglie di gelso, si modifica piuttosto profondamente la composizione del microbiota. Gli effetti provocati dai due diversi estratti sono comunque diversi, addirittura opposti, sulla salute dei polli. Fermo restando che un limite di questo studio è il ristretto numero di campioni analizzato, è assolutamente importante a questo punto esaminare e valutare gli effetti di queste erbe cinesi prima che queste vengano introdotte nell’alimentazione degli animali.